Corsi intensivi

Visto l’elevato numero di impegni delle classi e vista la situazione contingente economica della scuola italiana, offriamo un modo alternativo di lavorare con i ragazzi. Prendendo spunto dall’andamento della pedagogia teatrale moderna, proponiamo alcuni stage, o seminari intensivi, che favoriscono l’apprendimento attraverso la focalizzazione su uno specifico argomento e lo svolgimento di tutte le lezioni in un breve periodo. Questi corsi hanno il vantaggio di poter essere collocati in un qualsiasi periodo del percorso scolastico annuale, a discrezione del docente o dell’istituto, e prevedono 3 incontri di due ore ciascuno nell’arco di tre giorni preferibilmente successivi (per esempio mercoledì, giovedì e venerdì) o alternati (lunedì, mercoledì e venerdì). Tutti i corsi che proponiamo sono progettati per dare ai docenti dell’istituto la possibilità di sviluppare l’argomento trattato per diverse lezioni successive.

CORSO DI FILMMAKER

Il mondo attuale è inondato da una miriade di video, filmati, corti, film, che sono così facili da realizzare, grazie alle nuove tecnologie, da lasciar pensare che non ci sia nulla da imparare. “Fai un filmato e postalo subito su youtube” è la frase ricorrente di ogni smartphone o apparecchio elettronico. Tutto è automatizzato e, senza fatica, si arriva al risultato con pochi clic. Tutto sembra così facile da fare, che non ci mettiamo neppure a pensare a cosa significa veramente essere un filmmaker. Tutti possiamo esserlo con pochi passaggi, ma questo comporta il salto di alcune fasi fondamentali, sia tecniche che di consapevolezza, per non parlare della questione etica e della privacy. Il corso si propone di spiegare agli allievi i reali passaggi necessari alla realizzazione di un cortometraggio, dall’ideazione al soggetto, dal soggetto alla sceneggiatura e così via fino al montaggio finale. Saranno trattate altresì le condizioni etiche e normative per l’immissione di un video in rete in modo da sensibilizzare ed educare al rispetto e ai diritti altrui.

CORSO DI LETTURA DI UN TESTO

Quante volte ci siamo annoiati leggendo un testo? Quante volte ci siamo fermati perché non riuscivamo a capire cosa stavamo leggendo? Quante volte ci siamo distratti e ci siamo accorti dopo varie pagine di non aver capito cosa avevamo appena letto? Queste situazioni possono succedere quotidianamente a tutti i ragazzi che studiano. Diversi studiosi affermano che il problema principale è spesso la mancanza di una metodologia di studio personale associato ad una carenza di attenzione. Come si legge quindi un testo? Quali difficoltà si riscontrano durante lo studio? Come si analizza un testo? Ma soprattutto, come si acquisisce un personale metodo di studio? Per formare un proprio metodo di studio servono molto impegno e spesso molto tempo, ma se non c’è nemmeno uno stimolo ad iniziare una strada di ricerca, o un input direzionale, allora la difficoltà aumenta esponenzialmente. Partendo da alcune tecniche comunemente usate nell’ambiente teatrale per lo studio di testi, si cercherà aiutare e di stimolare gli allievi ad intraprendere un percorso che li porterà nel tempo a sviluppare un proprio metodo di studio.